A tu per tutti: rubrica settimanale.

NOTTING HILL . ESPECTACULOS CINE . FOTO CLIVE COOTE .

La cosa è…che con te corro un grosso pericolo. Sembra perfetta come situazione, a parte quel tuo brutto carattere. Ma il mio cuore è relativamente inesperto, ecco, ho paura che non si riprenderebbe se venissi ancora una volta messo da parte. Cosa che assolutamente mi aspetto che accada. Tu mi lasceresti e io rimarrei fregato, per dirla tutta.” 

Evitiamo di girarci tanto intorno, la vita di ognuno di noi è dedicata a questo, all’amore. Ogni persona su questa terra ha provato amore per qualcun altro, chi più intenso e chi meno. La cosa divertente è che per ognuno di noi l’amore che proviamo è il più forte che possa esistere ed è per questo che quando le cose non vanno come vorremmo ci sentiamo letteralmente sprofondare giù negli abissi come se qualcuno ci spingesse la testa sott’acqua e non riuscissimo più a respirare. Crediamo sempre che il dolore che proviamo sia il più forte mai provato da un essere umano e  che probabilmente non ne usciremo vivi … forse perché il petto brucia così intensamente che ci sentiamo ustionati da fiamme che sembrano non placarsi mai …  e iniziamo a sentire quel nodo alla gola di cui si parla tanto perché le fiamme sono arrivate anche lì e non ci saranno mai abbastanza lacrime per fermarle. Allora  a questo punto preferiamo sprofondare giù negli abissi perché altrimenti l’aria alimenterebbe il fuoco mentre l’acqua lo spegnerebbe. Questo bruciore che sentiamo dentro, gli altri lo chiamano “amore non corrisposto“, ma solo perché tendiamo sempre ad osservare soltanto l’altro punto di vista, quello di chi non corrisponde, perciò no, chiamiamolo  amore e basta, senza discriminarlo. Shakespeare diceva “Ama, ama follemente, ama più che puoi e se ti dicono che è peccato ama il tuo peccato e sarai innocente.“, perciò curate le vostre ferite e non pentitevi mai di aver amato qualcuno perché non esiste sentimento più nobile dell’amore. Asciugate le vostre lacrime e non evitate il  dolore a tutti i costi,  il dolore esige di essere vissuto. Perciò vivetelo finché non sarete così forti da reggervi nuovamente sulle vostre gambe, imparate a non aggrapparvi a nessuno e ad amare lasciando agli altri la libertà di andar via, perché la troppa libertà fa sempre paura a tutti , perché rompe gli schemi ed elimina le regole … e nessuno sa vivere senza regole. So che è difficile, ma tutto passa ed ogni rifiuto sarà una ragione in più per andare avanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...